Come arrivare nelle Marche?



Esistono tanti buoni motivi per venire nelle Marche, una regione davvero sorprendente se ancora oggi ha saputo mantenere quell’atmosfera un po’appartata che sa di tradizioni e rispetto del proprio passato, capace di stupire e affascinare anche il visitatore più esigente. Le Marche si trovano al centro dell’Italia, sul medio versante adriatico. In posizione baricentrica, si possono facilmente raggiungere sia da nord che da sud Italia, grazie all’autostrada A14 che attraversa la regione, a una fitta rete ferroviaria e a una vasta offerta di trasporti pubblici locali.

Inoltre un aeroporto e un importante porto -entrambi ad Ancona- rendono semplice l’arrivo nelle Marche da ogni parte dell’Europa e del mondo.


trasporti nelle Marche




Raggiungere le Marche in auto


Nelle Marche si arriva da nord e da sud lungo l'autostrada A14 Bologna-Taranto o dalla strada statale parallela SS16. I capoluoghi provinciali e i centri di maggiore interesse sono raggiungibili tramite strade che "a pettine" si staccano dalla costa verso l'interno: la SS3 Flaminia da Roma attraversa l'Umbria e termina a Fano, la SS76 segue l'Esino da Fabriano verso Jesi e Ancona, la SS77 collega Foligno a Civitanova Marche passando per Tolentino e Macerata, la SS4 Salaria collega Roma e Rieti ad Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto.

Raggiungere le Marche in Treno


L’infrastruttura ferroviaria nelle Marche comprende circa 380 km di linee; oltre 60 le stazioni. La rete fondamentale è costituita da:

• la linea (Bologna-) Cattolica-Porto d’Ascoli (-Lecce), parte della direttrice Adriatica, che attraversa l’intera regione da nord a sud e collega i principali centri costieri;

• la linea (Orte-) Fabriano-Falconara Marittima-Ancona, che collega l’Umbria con il Mare Adriatico.

Fanno parte della rete complementare:
• la linea Civitanova-Albacina, di collegamento tra la Orte-Falconara Marittima la dorsale Adriatrica;
• la linea Ascoli-Porto d’Ascoli;
• la linea Pergola-Fabriano.

Aeroporti nelle Marche


Scalo delle Marche l’aeroporto internazionale Ancona-Falconara, collegato con voli di linea annuali da citt italiane (Milano Malpensa, Roma Fiumicino) ed estere (Bruxelles Charleroi, Londra Stanstead, Monaco, Sharm-el-Sheik, Timisoara, Tirana). Ci sono inoltre voli stagionali che dall’Italia partono da Alghero e dall’estero (Bucharest, Dsseldorf Weeze, Ibiza, Monastir, Mosca Domodedovo, Palma di Majorca e Rodi).

Sito a 15 chilometri da Ancona, l’aeroporto collegato al centro da linea ferroviaria diretta e da autobus (ogni 25 minuti circa). In aeroporto sono anche presenti diverse compagnie di autonoleggio e un servizio taxi. Altri aeroporti internazionali relativamente vicini sono a Rimini, Forl, Perugia, Roma Fiumicino, Pescara

Porti nelle Marche


Il porto di Ancona uno dei pi importanti dell’Adriatico, sia per il turismo sia per il commercio. E’ collegato alla Grecia, alla Croazia, alla Turchia, all’Albania e al Montenegro. La Dorica Port Services gestisce i movimenti turistici per le diverse compagnie operanti (Anek Lines, Adria Ferries, Blue Line, Jadrolinjina, Marmara Lines, Minoan Lines, Montenegro Lines, Snav e Superfast). Alcune navi da crociera, principalmente la Costa Crociere e l’MSC, hanno scelto lo scalo dorico per le rotte nell’Adriatico.

Esistono dei collegamenti per la Croazia, tramite catamarano, anche dai porti di Pesaro e di Civitanova Marche. I nove porti turistici permettono di attraccare nelle Marche a Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Senigallia, Ancona, Numana, Civitanova Marche, Porto San Giorgio e San Benedetto del Tronto.




Potrebbe interessarti anche: