Come arrivare ad Ascoli Piceno?



 

Ascoli Piceno è la provincia più meridionale delle Marche. L'area digrada dagli Appennini fino al mare, passando per i Monti Sibillini che si innalzano lungo il confine con l'Umbria, e la creazione di una formazione di colline a est verso la costa. Questa sequenza di colline, dai colori cangianti delle frutteti e dei campi coltivati, scende dolcemente dagli Appennini fino al mare, trasformando il paesaggio in una tavolozza di colori.

La costa, stretta e sabbiosa, si trova tra le foci dei fiumi Chienti e Tronto, ed è inframmezzato da suggestive località di mare, per esempio, San Benedetto del Tronto con la sua lunga spiaggia di sabbia e l'ampio lungomare, il tutto circondato da palme verdeggianti; Grottammare, con la sua spiaggia di sabbia fine; e Cupra Marittima, che vanta un clima mite che favorisce la crescita di vegetazione tropicale.

Montagne, colline, valli, boschi e spiagge tutti prestano alla zona di una grande varietà di paesaggi che possono essere scoperti durante tutto l'anno, in tutta la loro bellezza viva.


mappa Ascoli Piceno





Cosa visitare ad Ascoli Piceno


La città affascinante di Ascoli Piceno è un posto che si può vedere in un giorno ma che non si dimenticherà mai. Insieme con la sua piazza principale mozzafiato, ha altri luoghi eccezionali che riescono a lasciare il segno su anche nel più disincantato dei turisti.

Anche se è una città abbastanza grande, con una popolazione di circa 60.000 persone, il centro storico può essere facilmente visibile a piedi.

Inizia a Piazza del Popolo, priva di traffico, con fondo di travertino lastricato. Questo punto d'incontro all'aperto ben proporzionato è una delle più eleganti piazze di provincia in tutta Italia. Su un lato della piazza si erge il Palazzo del Popolo, uno splendido edificio del 13° secolo che custodisce una monumentale statua di Papa Paolo III. Guardare dentro per vedere il cortile rinascimentale ad arcate.

A chiudere una delle estremità della piazza è la grande chiesa gotica di San Francesco, un edificio sobrio ma piacevole sia dentro che fuori.

L'altra piazza principale, Piazza Arringo, è quasi impressionante come la sua sorella maggiore ed è affiancata dal Duomo, o cattedrale, e il municipio, o Palazzo Comunale. All'interno qui troverete la Pinacoteca Civica, galleria d'arte di Ascoli, una collezione di arazzi di opere minor idi grandi artisti.

All'interno del Duomo si affaccia la Madonna e Santi di Carlo Crivelli, considerata una delle sue opere migliori.

Vagare intorno al centro storico della città significa dirigersi in quella zona che si estende dalle rive del fiume Tronto al via principale della città, Corso Mazzini fino alle migliori strade che sono via Soderini e via di Solestà.

La Quintana, torneo cavalleresco di Ascoli, è uno dei più autentici ed emozionanti di spettacoli medievali delle Marche e si svolge nella piazza principale la prima Domenica del mese di agosto. Il punto più alto dei giochi è quando i cavalieri provenienti dai sei distretti della città, devono colpire un bersaglio con le loro lance da cavallo.

La giornata comprende anche una suggestiva processione con circa 1.400 persone della città vestite in costume del 15° sec. e un sacco di spettacoli collaterali e punti di ristoro all'aperto. Forse non è così famosa come il Palio di Siena, ma sicuramente vale la pena vederla.

La città di Ascoli Piceno è facilmente percorribile a piedi, qui si riportano i principali luoghi e monumenti da visitare:

- Battistero di San Giovanni
- Borgo Medievale di Castel Trosino
- Cattedrale di Sant'Emidio
- Ceramiche d'Arte di Angela Vatielli
- Chiesa della Scopa
- Chiesa di S. Angelo Magno
- Chiesa di San Francesco
- Chiesa di Sant'Agostino
- Circolo Sportivo Fondazione Carisap
- Eremo di San Marco
- Fontana dei Cani
- Forte Malatesta
- Galleria d'Arte Contemporanea Osvaldo Licini
- Loreti
- Musei della Cartiera Papale
- Museo Pinacoteca Diocesana
- Museo archeologico statale di Ascoli Piceno
- Museo dell’Arte Ceramica
- Palazzetto Bonaparte
- Palazzetto Longobardo
- Palazzo Del Governo
- Palazzo Malaspina
- Palazzo dei Capitani del Popolo
- Palazzo della Cassa di Risparmio
- Piazza Arringo
- Piazza del Popolo
- Pinacoteca Civica
- Porta Cappuccina e Via delle Stelle
- San Gregorio
- San Vincenzo e Anastasio
- Santa Maria Intervineas
- Teatro Ventidio Basso
- Tempietto di Sant'Emidio alle Grotte
- Tempio Di San Francesco Da Paola
- Torri Gemelle


Raggiungere Ascoli Piceno in treno


C'è una linea da San Benedetto del Tronto ad Ascoli Piceno, che devia sulla linea principale lungo la costa adriatica d'Italia. La stazione si trova poche centinaia di metri dal centro.

La principale stazione ferroviaria più vicina ad Ascoli Piceno è San Benedetto del Tronto (Linea Bologna-Lecce), che è collegata con comodi Eurostar o Intercity con Milano, Torino, Bolzano, Bologna, Ancona, Pescara, Bari e Lecce.  I collegamenti tra S. Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno sono assicurati da una linea ferroviaria locale ed un servizio autobus.


Raggiungere Ascoli Piceno in aereo


Gli aeroporti più vicini ad Ascoli sono, nell'ordine, Pescara, Ancona e Roma. Da Pescara ed Ancona sono disponibili servizi ferroviari molto frequenti per S. Benedetto del Tronto. Da Roma il modo più agevole per raggiungere Ascoli con mezzi di linea è utilizzare i servizi della START S.p.a. 


Raggiungere Ascoli Piceno in auto


Da Nord, in autostrada A14 l'uscita è "Ascoli Piceno - San Benedetto del Tronto" per poi imboccare la superstrada "Ascoli-Mare" per 28 km. Seguendo le indicazioni da Roma prendere la "Salaria" SS4 passando per Rieti e dopo 197 km l'uscita da prendere sarà "Rosara" e continuare a Est (a sinistra) per 2 km.


Raggiungere Ascoli Piceno in autobus


Un autobus da Roma inizia questo percorso dalla strada "Castro Pretorio", vicino a Termini (la principale stazione ferroviaria di Roma) e si arriva di fronte alla stazione ferroviaria, in Ascoli Piceno.

Esiuste anche una linea di autobus diretto che parte dalla Stazione Tiburtina e si può scendere in qualsiasi località della costiera vicina a San Benedetto del Tronto: Pedaso, Porto San Giorgo, Porto d'Ascoli, Cupra Marittima.



Potrebbe interessarti anche: