Come arrivare a Ivrea?



 

Ivrea è un comune della Città Metropolitana di Torino in Piemonte nel nord-ovest d'Italia. Situato sulla strada che conduce alla Valle d'Aosta (parte della medievale via Francigena), si trova a cavallo della Dora Baltea ed è considerato il centro del Canavese. Ivrea si trova in un bacino che in epoca preistorica formava un grande lago. Oggi cinque laghi più piccoli - Sirio, San Michele, Pistono, Nero e Campagna - si trovano nella zona intorno alla città.

Castello di Ivrea (1357), costruito durante il regno di Amedeo VI di Savoia. Ha una pianta quadrangolare in mattoni con quattro torri rotonde agli angoli. Nel 1676, una torre, utilizzata come un negozio di munizioni, è esplosa dopo essere stata colpito da un fulmine. Non è mai stata ricostruita. Una volta una prigione, il castello oggi ospita mostre.

Cattedrale di Ivrea, che ha avuto origine da una chiesa qui costruita nel 4° secolo presso il sito di un tempio pagano. Intorno al 1000 dC, è stata ricostruita dal vescovo Warmondus in stile romanico: di quell'edificio rimangono i due campanili, alcune colonne, e la cripta affrescata. Quest'ultima ospita un antico sarcofago romano che secondo la tradizione, conserva le reliquie di San Besso (co-patrono della città insieme a San Sabino). Nel 1785, è stata ricostruita di nuovo in stile barocco. L'attuale facciata neoclassica è stata costruita nel 19° secolo. Uno dei vecchi affreschi degli interni è il un miracolo della Beata Pierre de Luxembourg (seconda metà del 15° secolo). La sacrestia è dotata da due pale di Defendente Ferrari. La cattedrale ospita anche la tomba del Beato Taddeo McCarthy.

La Biblioteca Capitolare, nei pressi della Cattedrale, ospita una importante collezione di codici dal 7-15° secolo.

Chiesa e convento di San Bernardino: piccola chiesa gotica costruita dai Minori a partire dal 1455. Ospita un ciclo raffigurante la Vita e la Passione di Cristo di Giovanni Martino Spanzotti (1480-1490).

Il Museo Pier Alessandro Garda ha alcuni interessanti reperti archeologici e una collezione di opere d'arte giapponesi. Si trova sulla grande Piazza Ottinetti.

Il Museo all'aperto di architettura moderna, inaugurato nel 2001, è uno spettacolo dei principali edifici (alcuni progettati da importanti architetti del tempo) costruiti da Olivetti dal 1950 in poi.

I resti di un teatro romano del 1° secolo, che si trova a ovest del centro della città. Poteva contenere fino a 10.000 spettatori.

Il Ponte Vecchio risale al 100 dC e porta verso Borghetto. Originariamente costruito in legno, è stato ricostruito in pietra nel 1716.

• Il municipio, costruito nel 1758. Ha un campanile decorato con piante di canapa, il simbolo del Canavese.

Torre di S. Stefano , risalente al 11° secolo. Questo campanile romanico sono i resti dell'abbazia di S. Stefano , costruita nel 1041 dall'ordine benedettino. Si trova tra l'Hotel La Serra e la Dora Baltea.

Ci sono due feste principali a Ivrea, entrambe radicate nelle tradizioni più antiche città. Uno è il Carnevale, con le sue principali celebrazioni che si svolgono 40 giorni prima di Pasqua. L'altra è la festa patronale di San Savino (Sabino di Spoleto), che si celebra la settimana del 7 luglio. Durante la seconda festa, si svolge una fiera dei cavalli con una mostra carrozza e spettacoli equestri.

La celebrazione principale di Ivrea però è il carnevale con la tradizionale Battaglia delle Arance. Con alcune migliaia di cittadini, divisi in nove combattimenti  a squadre, che gettano le arance a decine e con notevole violenza contro gli avversari, durante gli ultimi tre giorni di carnevale: Domenica, Lunedi e Martedì grasso. Il carnevale si svolge 40 giorni prima di Pasqua e termina la notte del "Martedì Grasso", con una solenne cerimonia che coinvolge un funerale in onore del Carnevale concluso.

Una Mugnaia è scelta tra i cittadini coniugi. La leggenda narra che la figlia di un mugnaio in antichità si rifiutò di accettare il diritto allo jus primae noctis del duca locale fingendo però di accettare e uccidendo con un pugnale il feudatario. Oggi i carri rappresentano la guardia del duca e i lanciatori di arancie i rivoluzionari. Le persone che indossano un cappello rosso saranno considerate dalla parte dei rivoluzionari, e quindi non riceveranno arance lanciate contro.

L'origine della tradizione di gettare arance non è ben compresa, in particolare perchè le arance non crescono ai piedi delle Alpi italiane e devono essere trasportate dalla Sicilia. Nel 1994 si stimo che 265.000 chilogrammi di arance sono stati portati alla città, in gran parte provenienti dai residui del raccolto invernale nel sud Italia.

mappa Ivrea






Raggiungere Ivrea in auto


Da Torino: Autostrada A5 Torino-Aosta, uscita Ivrea

Da Milano: Autostrada A4 Milano-Torino, svincolo A4-A5 Santhià-Ivrea, A5 direzione Aosta, uscita Ivrea

Da Aosta: Autostrada A5 Aosta-Torino, uscita Ivrea

Da Genova: Autostrada A26 Genova-Gravellona, ??A26 direzione Alessandria-Santhià, svincolo A4-A5 Santhià-Ivrea, A5 direzione Aosta, uscita Ivrea


Raggiungere Ivrea in treno


È possibile raggiungere la città di Ivrea con il taxi o con il treno, ogni 30 minuti ci sono collegamenti tra la stazione ferroviaria di Torino Caselle (a circa 150 metri dall'aeroporto) e le stazioni di Torino di Dora, Porta Susa e Lingotto. Il servizio è attivo dalle 05.00 alle 21.00. Da lì si prende il treno Torino-Aosta fino alla stazione di Ivrea.

Ivrea si trova sulla linea Torino-Aosta. È possibile prendere un treno dalla stazione Torino Dora o Torino Porta Susa e raggiungere Ivrea in circa un'ora.


Raggiungere Ivrea in aereo


Aeroporto Torino Caselle Sandro Pertini
Questo è l'aeroporto più vicino a Ivrea: 30-45 minuti in auto. Se si utilizzano i mezzi pubblic seguire i 3 passi:

1. Treno dall'aeroporto alla stazione Dora GTT - 20 minuti

2. Bus (linea 11) dalla stazione Dora GTT alla stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova - 20 minuti frequenza del bus: ogni 7 minuti

3. in treno da Torino Porta Nuova alla stazione ferroviaria di Ivrea - 1 ora frequenza media treno: ogni 1,5 ore prezzo totale intorno a € 11

NB: purtroppo con i mezzi pubblici il viaggio è piuttosto lungo e il servizio non è estremamente affidabile. Se non si desidera noleggiare una macchina o utilizzare il trasposto pubblico, è possibile organizzare dei viaggio organizzati in occasione del Carnevale di Ivrea.

Aeroporto Milano Malpensa
1 ora e 20 minuti di auto è un tempo affidabile: l'autostrada per malpensa è libera da traffico.

Con i mezzi pubblici il servizio è abbastanza complicato e richiede molto tempo: fino a 5 ore, a seconda dalle coincidenze. Dall'aeroporto di Malpensa è necessario andare alla Stazione Centrale di Milano e da lì prendere un treno per Chivasso in cui è necessario cambiare treno per raggiungere Ivrea.




Potrebbe interessarti anche: