Come arrivare in Lombardia?



 

La Lombardia è una regione dell'Italia Settentrionale caratterizzata soprattutto dal suo capoluogo ovvero la grande Milano con il suo interland. Il capoluogo è ricco di imprese, ed è la città più commerciale d'Italia, nella quale sono presenti la maggior parte delle sedi italiane di multinazionali e banche; nonchè la capitale della moda.

Ma Lombardia significa anche Valtellina e confini di stato con la Svizzera coi suoi laghi quali il lago di Como, la parte orientale del lago Maggiore, il lago di Iseo ed il lago di Garda. Parte non meno importante della regione è rappresentata dall'oltrepò pavese con le sue vigne dai vini pregiati.


Trasporti in Lombardia





Raggiungere la Lombardia in auto


La Lombardia è facilmente accessibile e percorribile da auto, moto e camper, in quanto dotata di una importante rete viaria. Gran parte dei flussi che interessano la regione provengono da tutte le zone d'Italia essendo la regione collegata ad est con il Veneto a Sud con l'Emilia Romagna ad ovest con in Piemonte a nord con la Svizzera.

Le autostrade che attraversano il territorio lombardo sono le seguenti:
- A1 o Autostrada del Sole congiunge Milano con Napoli via Bologna, Firenze, Roma.
- A4 o Serenissima congiunge Torino con Trieste via Milano, Bergamo e Brescia attraversando tutta la pianura padana.
- A7 o Milano Serravalle congiunge Milano a Genova via Pavia e Voghera.
- Autostrada dei Laghi il tratto tra Milano e Varese fu il primo tratto di autostrada costruito al mondo e venne inaugurato nel 1924. Si divide in:
- A8 parte da Milano a quattro corsie e a Lainate prosegue a tre corsie per Varese (A8), Genova / Gravellona Toce(A8/A26).
- A9 parte da Lainate e prosegue a due corsie per Ponte Chiasso e la Svizzera, passando per Como.
- A21 o Autostrada dei vini congiunge Torino con Brescia via Voghera, Piacenza e Cremona.
- A22 o Autostrada del Brennero congiunge Modena con il passo del Brennero via Mantova.

Sistema tangenziale di Milano
- A50 - Tangenziale Ovest di Milano
- A51 - Tangenziale Est di Milano
- A52 - Tangenziale Nord di Milano

La rete viaria lombarda supera i 12.000 km, di cui 900 di statali e circa 11.000 di provinciali. A tali estensioni si aggiungono quasi 60.000 km di strade comunali, di cui un terzo di tipo extraurbano. In particolare, dall'ottobre 2001 sono diventate provinciali 2.457 km di strade prima statali. La Regione ha assunto nel contempo le funzioni di coordinamento e programmazione in materia di viabilità.

Nonostante la sua grande estensione la rete viaria lombarda non è sufficiente rispetto alla richiesta crescente di mobilità. Per questo la Lombardia sta provando promuovere il potenziamento della propria rete stradale

Raggiungere la Lombardia in treno


La rete ferroviaria lombarda, conta di oltre 1500 km di linea e più di 400 stazioni ma risulta essere ancora inadeguata allo sviluppo della regione e alle nuove necessità di mobilità dei cittadini residenti, perchè presenta gravi limiti di capacità, in particolare sulle linee confluenti sul nodo di Milano, il punto di maggior crisi di tutto il sistema.

La Regione è impegnata nello sviluppo delle infrastrutture ferroviarie in funzione sia dell'integrazione del sistema ferroviario regionale nelle reti europee, mediante il potenziamento delle grandi direttrici del Gottardo e del Sempione, sia dell'attuazione del proprio Servizio Ferroviario Regionale, inteso quale asse portante di un sistema integrato della mobilità lombarda.

Nel corso degli ultimi anni sono stati realizzati o sono in corso di attuazione una serie di interventi di potenziamento delle linee ferroviarie che consentiranno di aumentare le capacità del trasporto locale e migliorare la regolarità dei treni.

Tra i progetti realizzati si evidenzia in particolare il completamento del Passante ferroviario di Milano e l’avvio dell’Alta Capacità  Milano-Bologna. Di prossimo completamento l’alta velocità  Milano-Torino , mentre sono in programmazione l’alta velocità  Milano-Venezia  e gli interventi per l'accessibilità ferroviaria all'aeroporto di Malpensa.

Raggiungere la Lombardia in aereo


La Lombardia, produce circa il 21% del PIL nazionale e possiede un interscambio con l’estero pari al 32% rispetto all’intero Paese, necessita di un adeguato sistema aeroportuale. Infatti più della metà degli investimenti esteri in Italia sono concentrati in Lombardia e il 40% degli investimenti italiani all’estero sono generati dalla stessa regione.

Il sistema aeroportuale della Lombardia è composto da quattro aeroporti:
• Aeroporto di Milano Malpensa
• Aeroporto di Milano Linate
• Aeroporto di Bergamo - Orio al Serio
• Aeroporto di Brescia Montichiari

La navigazione in Lombardia


La navigazione è una realtà davvero importante, anche se non molto conosciuta, del territorio e dell’economia lombarda. La regione infatti è in Italia quella con più vie navigabili ed infatti conta mille chilometri di coste navigabili, più di 200 porti turistici e 5 porti.

Il servizio di navigazione lombardo in un anno trasporta 8,5 milioni di passeggeri, traghetta 700.000 veicoli, e le sue banchine commerciali trattano più di un milione di tonnellate di merci.

Per molto tempo, in Lombardia come nelle altre regioni, il trasporto via acqua è stato sottoutilizzato e ne sono state sottostimate le potenzialità. Questo deficit era imputabile anche alla difficoltà nella definizione delle competenze tra Stato e Regioni. Dopo il recente completamento del processo di delega delle competenze in materia di navigazione, la Regione Lombardia è competente a vario titolo sui seguenti temi:

- sistema idroviario padano-veneto;
- vie navigabili minori a valenza turistica;
- porti turistici lacuali e fluviali;
- servizi di navigazione lacuale pubblica;
- regolazione delle vie navigabili e del demanio collegato.




Potrebbe interessarti anche: