Come arrivare al Museo Egizio di Torino?



 

Il Museo Egizio  di Torino è il museo dedicato agli egizi più antico del mondo; fondato nel 1824, si colloca soltanto dietro a Il Cairo. Dedicato esclusivamente alla cultura antica e  arte egizia, la collezione del museo è stata oggetto di interesse per alcuni dei più importanti studiosi della storia, per esempio, Jean-François Champollion, decifratore della Stele di Rosetta. Torino è considerata la città dove l'egittologia iniziata. Il materiale contenuto nel museo è composto da oggetti ottenuti nel corso dei secoli, e in siti di scavo della missione Archeologica Italiana del tra il 1900 e il 1935.

Le raccolte di antiquariato egiziano erano molto di moda nel 19° secolo cosicchè nel 1824, il re Carlo Felice di Sardegna unita alla raccolta di un egittologo padovano, Vitaliano Donati, ai reperti di proprietà di Casa Savoia, inaugurò il primo museo egizio al mondo. Solo pochi anni prima, in seguito alle campagne napoleoniche in Egitto, Bernardino Drovetti (piemontese che è stato Console Generale di Francia durante l'occupazione egiziana), ha raccolto 8.000 articoli: sarcofagi, mummie, papiri, gioielli e statue. Quindi, il primo direttore del Museo, Ernesto Schiaparelli, ha portato gli archeologi a nuovi scavi in ​​Egitto, con la conseguente scoperta di altri 30.000 pezzi (artistici e strumenti quotidiani lavorativi) da aggiungere alla sua collezione.

Oggi il museo si sta espandendo ancora di più. Mummie e animali sacri sono sempre stati in esposizione, ma ornamenti e arredi hanno permesso di ricostruire, con grande precisione, la vita delle persone e del faraone. 

Tra i più significativi resti trovati sono la tomba intatta di Kha e Merit, insieme con il tempio rupestre di Ellesija. Tuttavia, forse il più importante dal punto di vista storico è il il Canone Reale, conosciuto come Papiro di Torino, una delle fonti più informative di successione reale egiziana.  Sorprendenti sono le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramesse II scoperte da Vitaliano Donati nel tempio della dea Mut a Karnak.

mappa Museo Egizio di Torino






Raggiungere il Museo Egizio di Torino in treno


Una soluzione semplice è quello di arrivare a Torino in treno alla stazione di Porta Nuova. Da lì il museo non è molto lontano: continuare in Via Roma fino all'incrocio con via Maria Vittoria. L'indirizzo del Museo Egizio è Via Accademia delle Scienze, 6.

Se si preferisce unire il bus al treno, scendere alla stazione di Porta di Susa e poi prendere le linee di autobus n. 55 o 56 o la linea del tram n. 13 fino a Piazza Castello.


Raggiungere il Museo Egizio di Torino in autobus


Ci sono 4 linee di autobus per raggiungere il Museo: 55, 56, 13 e 72. Un'altra opzione è prendere la metropolitana per raggiungere la stazione di Porta Nuova e poi proseguire a piedi verso via Roma.

Per visitare le attrazioni più importanti di Torino gratuitamente o a prezzi scontati e prendere liberamente i mezzi pubblici è possibile acquistare la Torino + Piemonte Card.


Raggiungere il Museo Egizio di Torino in auto


Torino è collegata con le principali autostrade del resto d'Italia ed Europa, grazie a tunnel e valichi di montagna che permettono di raggiungere la Francia e la Svizzera.

Per chi proviene dal Nord-Est d'Italia (Lombardia, Veneto, Trentino, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia) e all'estero, le principali autostrade di prendere sono: A4 Torino - Trieste e la A21 Torino - Brescia.

Per chi proviene dalla Liguria o sud della Francia, l'autostrada consigliata è la A6 Torino - Savona.

I collegamenti tra le regioni del Centro e del Sud Italia sono garantite dalle autostrade:

• A21 Torino - Piacenza, A1 Piacenza - Bologna, A14 Bologna - Taranto (incrociate le regioni: Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia);

• A6 Torino - Savona, A10 Savona - Genova, A12 Genova - Rosignano e Civitavecchia - Roma, o A21 Torino - Alessandria, A26 Alessandria - Genova, A12 Genova - Rosignano e Civitavecchia - Roma (regioni attraversate: Liguria, Toscana, Lazio);

• A21 Torino - Piacenza e A1 Piacenza - Napoli (Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Campania regioni incrociate).


Per chi proviene dalla Francia e dalla Svizzera, tunnel e autostrade da prendere sono rispettivamente:

• A32 Torino - Bardonecchia, passando attraverso il tunnel del Frejus (si arriva in Francia, in direzione Chambéry);

• A5 Torino - Aosta passando per il tunnel del Monte Bianco (dopo aver attraversato il tunnel, si arriva in Francia, si deve passare alla Svizzera e alla fine si arriva a Ginevra) o A5 Torino - Aosta e la Strada Statale 27 che attraversa il traforo del Gran San Bernardo (si arriva direttamente in Svizzera, in direzione Losanna).


Raggiungere il Museo Egizio di Torino in aereo


L'aeroporto principale di Torino si chiama "Sandro Pertini". Si trova a Caselle Torinese (noto anche come "l'aeroporto di Torino Caselle"). Si trova a circa 16 km, in direzione nord dalla zona del centro di Torino.

Caselle Torinese è facilmente raggiungibile in auto, seguendo la tangenziale nord di Torino con uscita a Borgaro Torinese e immettersi nella bretella autostradale Torino-Caselle, che conduce direttamente all'ingresso dell'aeroporto.

Davanti all'ingresso sono disponibili un parcheggio multilivello e gli uffici pr il noleggio delle vetture.





Potrebbe interessarti anche: