Come arrivare in Piazza Navona a Roma?



 

Piazza Navona  è una piazza di Roma. E' stata costruita sul sito dello Stadio di Domiziano, costruito nel 1° secolo dC, e segue la forma dello spazio aperto dello stadio.  Gli antichi romani andavano lì a guardare le agones (Giochi), e, quindi, era conosciuta come "Circus Agonalis" . Si ritiene che nel corso del tempo il nome sia cambiato in AVOne di Navone e, infine,  Navona.

Definito come uno spazio pubblico negli ultimi anni del 15° secolo, quando il mercato cittadino è stato trasferito lì dal Campidoglio, Piazza Navona venne trasformata in un esempio molto significativo di architettura barocca romana e d'arte durante il pontificato di Innocenzo X, che regnò dal 1644 fino 1655, e il palazzo di famiglia cui, il Palazzo Pamphili, di fronte alla piazza. È dotata di importanti creazioni scultoree e architettoniche: al centro si erge la famosa Fontana dei Quattro Fiumi (1651) di Gian Lorenzo Bernini, sormontate da l'Obelisco di Domiziano, portati a pezzi dal Circo di Massenzio;  la chiesa di Sant'Agnese in Agone di Francesco Borromini, Girolamo Rainaldi, Carlo Rainaldi e altri; e il già citato Palazzo Pamphili, anche da Girolamo Rainaldi, che ospita la lunga galleria progettata da Borromini e affrescata da Pietro da Cortona.

Piazza Navona ha altre due fontane. All'estremità meridionale è presente la Fontana del Moro con un bacino e quattro tritoni scolpita da Giacomo della Porta (1575) a cui, nel 1673, Bernini ha aggiunto una statua di un Moro, o africano, alle prese con un delfino. A nord è presente la Fontana del Nettuno (1574) creata anche da Giacomo della Porta; la statua di Nettuno, di Antonio Della Bitta, è stata aggiunta nel 1878 per creare un equilibrio con La Fontana del Moro.

Nel corso della sua storia, la piazza ha ospitato eventi teatrali e altre attività ludiche. Dal 1652 fino al 1866, quando la festa fu soppressa, è stato inondato il ogni Sabato e Domenica nel mese di agosto nelle celebrazioni elaborati della famiglia Pamphilj. Il livello della pavimentazione è stato sollevato nel 19° secolo, e nel 1869 il mercato è stato spostato al vicino Campo de' Fiori. Un mercatino di Natale si tiene nella piazza.

 Piazza Navona a Roma





 
Come raggiungere Piazza Navona a Roma


IN AEREO: Da Fiumicino Leonardo Vinci o Ciampino.

- l'aeroporto di Roma Fiumicino è collegato alla città tramite un servizio ferroviario locale, il Leonardo Express. Partenze ogni 30 minuti da / per la stazione Termini, tempo di percorrenza 31 minuti.

- l'aeroporto di Roma Ciampino è collegata alla stazione Termini con un bus navetta. Dalla Stazione Termini prendere l'autobus linea 40 o 64 e scendere alla fermata vicino a Piazza Navona, Piazza della Chiesa Nuova, a piedi per 300 metri e si raggiunge la piazza.

CON IL TRENO: Arrivare alla Stazione Termini, quindi è possibile raggiungere Piazza Navona in taxi o con uno dei tanti autobus disponibili, la linea 40 o 64.

TRASPORTO PUBBLICO: Dalla Stazione Termini prendere l'autobus linea 40 o 64 e scendere alla fermata vicino a Piazza Navona, Piazza della Chiesa Nuova, e proseguire a piedi fino a Piazza Navona.

IN MACCHINA: Da qualsiasi uscita del Grande Raccordo Anulare, raggiungibile da tutte le autostrade, seguire le indicazioni per "Roma Centro". È vietato entrare nella zona dove si trova Piazza Navona, quindi sarà possibile parcheggiare nel vicino Lungotevere (zona blu a pagamento) e raggiungere la piazza in pochi minuti a piedi. E' possibile utilizzare l'autorimessa in Via Paola 24. Parcheggio disponibile solo su richiesta, pagamento diretto al garage.


Potrebbe interessarti anche: