Come arrivare a Rieti?



 

L'antica capitale della Sabina e il suo territorio si trovano in uno splendido scenario montano, con molti siti che testimoniano il fatto che San Francesco d'Assisi abbia viaggiato in questa zona.

Rieti e una provincia che si trova nel Lazio, in Italia centrale, sulle pendici dei monti Sabini e Reatini. Un centro importante fin dai tempi antichi, a Rieti vi sono ancora le testimonianze di entrambe le attività romana e medievale - quando la città divenne un Libero Comune (città-stato libero), e poi residenza dei Papi.

Circondata dai Monti Reatini e sovrastata da Monte Terminillo, Rieti è il punto di partenza ideale per escursioni e visite ad un territorio ricco come pochi altri con oasi naturali protette, castelli, fortezze e santuari francescani. Eccezionale è la Riserva Naturale dei Laghi Reatini, che vanta il Lago Lungo e il Ripasottile, nonché flora e fauna protette, in particolare, tra le specie di uccelli, gli aironi.

La zona è ricca di corsi d'acqua, tra cui i fiumi Velino, Salto e Turano, e numerosi laghi che punteggiano il territorio. Questi includono il Lago del Salto, il più grande bacino artificiale del Lazio, 1.755 ft sopra il livello del mare e considerato il più attraente per la sua vegetazione rigogliosa e le belle città che la circondano. Anche in queste zone si trovano i laghi del Turano e Scandarello, immersi nello scenario dei Monti della Laga, nella valle di Amatrice.

Mappa di Rieti





Cosa visitare a Rieti


Centro dell'antica Sabina e città romana era affollata di edifici, tra cui bagni (Terme). Sono stati trovati solo scarsi resti durante gli scavi nel 19° e 20° secolo delle fondamenta di un grande tempio, il pavimento in pietra della piazza principale (forum), pareti di case private, volte in cemento, statue e oggetti in ceramica. I resti più sorprendenti sono il ponte di pietra sul fiume Velino e il viadotto.

Piazza San Rufo è tradizionalmente considerata il centro esatto di Italia (Latina Umbilicus Italiae).

Altre attrazioni includono:

la Cattedrale Rieti, iniziata nel 1109 su una basilica preesistente, fu consacrata nel 1225 e quasi interamente ricostruita nel 1639. Ha uno splendido campanile romanico del 1252. Il portico d'ingresso conduce ad un portale degno di nota del 13° secolo. L'interno, a croce latina con tre navate, ha decorazioni prevalentemente barocche. Notevole è la statua di Santa Barbara di Giannantonio Mari (1657), probabilmente disegnata dal Bernini. Altre opere d'arte sono un affresco di Antoniazzo Romano e tele da secoli 16° e 17°. La cripta corrisponde alla parte più antica della chiesa, consacrata nel 1157. Il Battistero ha un elegante fonte battesimale del 15° secolo.

Palazzo Vescovile ( o "Palazzo Papale"), la cui costruzione fu iniziata nel 1283. Degno di nota sono la loggia e le otto finestre in stile rinascimentale del 1532. Il piano inferiore è occupato da un grande portico a due navate di arcate gotiche.

Palazzo Comunale ( "Municipio", 13° secolo, ricostruita nel 18° secolo), di fronte a Piazza Vittorio Emanuele II, un quadrato corrispondente al foro romano. Il palazzo ospita il Museo Civico, che ospita opere di Antoniazzo Romano, Antonio Canova, Bertel Thorwaldsen.

Palazzo del Governo, con una loggia nobile 1596.

Arco del Vescovo, un ponte costruito da Bonifacio VIII.

Chiesa di San Pietro Martire (13° secolo), con lussuose decorazioni barocche dorate. Ha una Presentazione di Gesù al Tempio di Giovanni Battista Gaulli.

Palazzo Vicentini, attribuito a Giuliano da Sangallo il Giovane.

Le mura, risalenti alla prima metà del 13° secolo, con torri rotonde e quadrate caratteristiche.

La Chiesa gotica di Sant'Agostino (13° secolo, restaurata nel 18° secolo). Il portale ha un affresco della Madonna con Bambino e S. Agostino e di San Nicola (1354), di scuola senese.

Santa Maria in Vescovio, una chiesa costruita nel 8° secolo e successivamente modificata per l'attuale aspetto romanico nel 12° secolo. L'interno è a navata unica con affreschi della fine del 14° secolo e 13° raffiguranti il Giudizio Universale e scene del Vecchio e del Nuovo Testamento.

la chiesa di San Francesco (iniziata nel 1245, radicalmente restaurata nel 1636). L'interno è a navata unica. Gli affreschi originali del 14°-15° secolo raffiguranti scene della vita di San Francesco e la Madonna col Bambino  sono ora nel Museo Diocesano e nel Palazzo Vescovile.

La città di Rieti è facilmente percorribile a piedi, qui si riportano i principali luoghi e monumenti da visitare:

- Rieti Sotterranea
- Rovine antiche
- Greccio
- Centro Storico di Rieti
- Santuario di Fonte Colombo
- Teatro Flavio Vespasiano
- Lago del Salto
- Monte Terminillo
- Cattedrale di Santa Maria Assunta
- Monti Sabini
- Chiesa San Francesco
- La Lira
- Chiesa di San Rufo
- Museo Civico di Rieti - Sezione Archeologica
- Palazzo Vescovile
- Chiesa di San Domenico
- Cammino di Francesco
- Borghetto San Giorgio
- Valle Santa and St. Francis Sanctuaries
- Enoteca Musto
- Fattoria Campogelato
- Cantina Le Macchie
- Ciclovia Conca Reatina
- Basilica di Sant'Agostino


Raggiungere Rieti in treno


In treno si è un po' complicato ma è possibile prendere il treno per Terni dalla stazione centrale di Roma. Rieti è raggiungibile da Terni con il treno prendendo la linea Terni-Rieti-L'Aquila.


Raggiungere Rieti in aereo


Gli aeroporti di Roma Fiumicino Leonardo da Vinci e Roma Ciampino sono i più vicini a Rieti .

E' possibile atterrare all'aeroporto di Pescara , ci sono pochi collegamenti ferroviari e collegamenti autobus, ed è quindi preferibile noleggiare una macchina alla stazione ferroviaria di Pescara Centrale.

Da Roma Fiuminicino in macchina.
L'aeroporto di Roma Fiumicino Leonardo da Vinci si trova a soli 32 km dal centro di Roma e facilmente raggiungibile in auto attraverso l'autostrada Roma-Fiumicino.

Da Roma Fiuminicino con il treno.
Da Roma Fiumicino si deve raggiungere la stazione Tiburtina di Roma per la connessione con il servizio COTRAL.


Raggiungere Rieti in auto


Da nord
Prendere l'autostrada A1 Firenze-Roma, uscita Orte svincolo, proseguire sulla tangenziale Orte-Terni, poi prendere la direzione di Rieti, seguendo la SS 675 o SS79 .

Da Sud
Prendere l'autostrada A1 Napoli-Roma, uscire a San Cesareo bivio e seguire le indicazioni per Firenze. Uscire allo svincolo di Fiano Romano e proseguire sulla SS4 Salaria in direzione Rieti.

Da Est
Prendere l'autostrada A24 Roma-L'Aquila-Teramo. Poco dopo Tivoli prendere l'autostrada A1 in direzione Firenze; prendere lo svincolo di Fiano Romano. Proseguire sulla SS4 Salaria in direzione di Rieti.

Da Roma
Dal Grande Raccordo Anulare prendere l'autostrada A1 Firenze-Roma (uscita # 10 ), uscire a Fiano Romano (prima del casello di Roma-Nord) e proseguire sulla SS4 Salaria in direzione di Rieti.




Potrebbe interessarti anche: